Utente Registrato

  Archivio

  Altro

  Aree del sito

  Login utente

Utente
Password
Ricordami
Non sei ancora registrato? Puoi farlo adesso!. Come utente registrato avrai diversi vantaggi come la gestione dei temi grafici, la possibilità di inviare notizie e commenti.

  Sottoscrivi NewLetter

Al momento non sei loggato, o non sei un utente registrato, ma puoi iscriverti alla nostra newsletter.



  Banner Free

      Sostieni
Mario Rossi Network

  Creative Commons

  Italian Web Awards

La Francia, in un momento di smarrimento, sostiene il bellicismo dei néo-conservatori. Uniche, tra i membri permanenti del Consiglio di sicurezza, la Russia e la Cina continuano a difendere la pace. Questi Stati hanno ottenuto che l'ultima risoluzione dell'ONU rispetti la presunzione di innocenza e privilegia la cooperazione al posto di dare al Pentagono un diritto di uccidere.

È ancora possibile evitare i massacri di popolazioni civili ed i saccheggi che l'amministrazione Bush prepara. Dobbiamo per ciò mobilitare le opinioni pubbliche e mostrare che una grande parte dei popoli e delle loro élite rifiuta il nuovo ordine globale che ci viene imposto. È con questo spirito che la Rete Voltaire ha invitato a Bruxelles, il 17 e 18 novembre, un centinaio di giornalisti, universitari, militari, diplomatici e responsabile politici di una trentina di paese per costituire l'Axis for Peace (l'asse per la pace).

Per sfuggire alla censura delle agenzie di stampa e dei media atlantisti, questa iniziativa eccezionale sarà ritrasmessa dalle grandi catene televisione internazionale (Al-Jazeera, Dubaï TV, IRIB, Russia Today, Telesur) e, su www.axisforpeace.net, in streaming video. Si concluderà con la messa in opera di una struttura permanente che permetta ad un gruppo pluralistico di personalità qualificate di fare sentire nei media la voce della pace.

Potete anche partecipare a questa resistenza pacifica sostenendo questa iniziativa e divulgandola.


Thierry Meyssan

Inviato da : admin, 08 Nov 2005,  Stampa la notizia:  Share/Save/Bookmark

Un altro progetto MAX s.o.s.

Crediti Powered by MAXdev