Utente Registrato

  Archivio

  Altro

  Aree del sito

  Login utente

Utente
Password
Ricordami
Non sei ancora registrato? Puoi farlo adesso!. Come utente registrato avrai diversi vantaggi come la gestione dei temi grafici, la possibilità di inviare notizie e commenti.

  Sottoscrivi NewLetter

Al momento non sei loggato, o non sei un utente registrato, ma puoi iscriverti alla nostra newsletter.



  Banner Free

      Sostieni
Mario Rossi Network

  Creative Commons

  Italian Web Awards



News

Di seguito c'├Ę la lista degli articoli pubblicati per questo argomento.


Nome argomento: News

Vedi tutti gli articoli di questo argomento.

NewsAnnunci : Ave Benedetto XVI, Petrus Romanus CXXIX

Salve Benedetto XVI, centoventinovesimo Petrus Romanus!

Inviato da : admin,  12 Feb 2013
Stampa la notizia: Ave Benedetto XVI, Petrus Romanus CXXIX  Share/Save/Bookmark

NewsAnnunci : Intervista al giudice Ferdinando Imposimato
www.luogocomune.netFerdinando Imposimato, presidente onorario della Corte di Cassazione, è stato il giudice istruttore di importanti casi di terrorismo italiani come il rapimento di Aldo Moro e l'attentato a papa Giovanni Paolo II.

Ferdinando Imposimato è anche uno dei membri di “Political leaders for 9/11 Truth”, insieme a personaggi come Andreas von Bülow, Michael Meacher, Yukihisa Fujita e Giulietto Chiesa.

Questa intervista è stata realizzata prima prima che il giudice Imposimato partisse per Toronto, dove ha partecipato ai “Toronto Hearings” sui fatti dell’11 settembre. (Un resoconto completo dei Toronto Hearings verrà pubblicato al più presto). L‘intervista è stata divisa in più parti, per motivi di lunghezza.
Inviato da : admin,  13 Ott 2011
continua... (1058 byte rimanenti) Stampa la notizia: Intervista al giudice Ferdinando Imposimato  Share/Save/Bookmark

NewsAnnunci : Imposimato denuncia gl Usa all'Aja: "Sapevano dell'11 settembre"
ferdinando imposimatoESCLUSIVO. Il supermagistrato, già presidente della commissione Antimafia, sostiene che nei palazzi erano collocati una serie di ordigni e che l'intelligence americana non avvisò l'Fbi: “In tal modo lasciarono che gli attentati avvenissero eseguiti l’11 settembre 2001”

Un avvocato italiano, l’ex giudice istruttore Ferdinando Imposimato, sta preparando una denuncia al Tribunale internazionale penale dell’Aja perché, a suo dire, pur sapendo che era in preparazione l’attentato alle Twin Towers la Cia non fece nulla per fermarlo. Oltretutto, secondo il presidente onorario aggiunto della suprema Corte di Cassazione, che a suo tempo indagò sulla scomparsa di Emanuela Orlandi, che ora assiste la famiglia come avvocato, titolare dell’inchiesta sull’attentato al papa in piazza San Pietro e già presidente della commissione parlamentare antimafia, le Twin Towers crollarono non soltanto per l’impatto dei due aerei dirottati dai terroristi di Bin Laden. I periti esperti della Nist, un’agenzia federale di sicurezza degli Usa, che hanno svolto un'indagine sull’attentato, ‘’sanno che in quei due grattacieli erano stati collocati degli ordigni, così come in un terzo palazzo adiacente alle Torri Gemelle, la torre numero 7, che crollò su se stessa, come si vede in alcune riprese televisive, senza che in questa ci fosse un impatto con un aereo, come avvenne nelle altre due”.

Inviato da : admin,  11 Ott 2011
continua... (3132 byte rimanenti) Stampa la notizia: Imposimato denuncia gl Usa all'Aja: "Sapevano dell'11 settembre"  Share/Save/Bookmark

NewsAnnunci : 11 Settembre 10 Anni Dopo - La Storia Siamo Noi
Inviato da : admin,  11 Set 2011
continua... (391 byte rimanenti) Stampa la notizia: 11 Settembre 10 Anni Dopo - La Storia Siamo Noi  Share/Save/Bookmark

NewsAnnunci : 8 settembre 2011

BadoglioMoody's ci declassa, la borsa ci affossa, il governo ci taglia e ci tartassa per fare ancor più man bassa, per difendersi meglio da attacchi da qualunque parte provengano, e a noi cittadini ci lasciano dentro il titanic che affonda; il tutto mentre l'oleodotto South Stream disimpegna sempre di più l'Europa, e l'Italia, dagli USA!

Siamo a cavallo di un nuovo 8 settembre?

 

 

 

Inviato da : admin,  08 Set 2011
Stampa la notizia: 8 settembre 2011  Share/Save/Bookmark

NewsAnnunci : 11/9, il ritorno del giornalismo

minoli-11settGiornalismo è diffondere quel che qualcuno non vuole che si sappia, il resto è propaganda.
(Horacio Verbitsky)

di Pino Cabras - Megachip.

Sul tema “11 settembre” per dieci anni la RAI ha avuto un grande assente, il giornalismo. La trasmissione di Giovanni Minoli “La storia siamo noi” del 25 agosto 2011 ha riportato il giornalismo nella fascia dei grandi ascolti, sottraendolo al ghetto del satellite: un giornalismo che pone tutte le domande e le questioni su questa materia che - per gran parte degli eredi di quel mestiere - sono un tabù invalicabile. Vediamo in questi giorni, durante la guerra di Libia, quanto estesa, acritica e disinvolta sia l’accettazione delle veline fornite dagli uffici che propagandano la guerra.

E notiamo quanto faticosa sia l’opera di pochi giornalisti nel contrastare le bugie e la fiumana di propaganda.

Non è un caso che si sia arrivati a questo punto. Le versioni finora considerate accettabili dall’establishment in merito ai fatti legati all’11 settembre hanno costruito un vero paradigma di antigiornalismo, una potente mitografia in cui il mainstream occidentale nel suo insieme ha agito come una sorta di blocco unico che nemmeno contemplava standard difformi, perché si blindava il linguaggio, la possibilità di esprimere concetti diversi, la capacità di cercare i nessi degli eventi: era un pensiero unico integrato con il messaggio unico.

Inviato da : admin,  08 Set 2011
continua... (2096 byte rimanenti) Stampa la notizia: 11/9, il ritorno del giornalismo  Share/Save/Bookmark

NewsAnnunci : BARACK OBUSH

obush-morphE' uscito il nuovo libro di Giulietto Chiesa e Pino Cabras, Barack Obush (Ponte alle Grazie, 2011).

La liquidazione di Osama, l'intervento in Libia, la manipolazione delle rivolte arabe, la guerra all'Europa e alla Cina: colpi di coda di un impero in declino.

Che significa e come si è svolta l’oscura uscita di scena di Osama bin Laden? Che fine ha fatto Al-Qa’ida, ed è mai stata come ci hanno raccontato? Chi sta andando al potere in Egitto e altrove, dopo le primavere arabe, e in che modo gli Stati Uniti tentano di controllare la riorganizzazione del potere? Chi sono i cirenaici a sostegno dei quali gli USA e noialtri abbiamo deciso di far guerra a Gheddafi? Eroici difensori della libertà o i complici di turno dell’impero? Che svolgimento avranno i tesissimi rapporti con Iran e Siria? In che modo la crisi dei Paesi europei più deboli è legata alla guerra euro-dollaro? E che cosa stanno tentando di fare gli Stati Uniti, segretamente o meno, per controbilanciare la rapidissima ascesa cinese?

Inviato da : admin,  01 Set 2011
continua... (4220 byte rimanenti) Stampa la notizia: BARACK OBUSH  Share/Save/Bookmark

News
Franco Cardini, storico e saggista, specializzato nello studio del Medioevo. Si definisce “cattolico e tradizionalista” ma non ama le etichette: “Da anni non mi considero né mi autoqualifico più di destra, la mia tensione verso la giustizia sociale e il mio convinto europeismo m’impediscono di provar la minima simpatia per una destra che ormai ha scelto quasi all’unanimità il liberismo e l’atlantismo più sfrenati e che sovente ostenta anche un filocattolicesimo peloso e strumentale». In gioventù è stato iscritto al Movimento Sociale Italiano, poi alla Jeune Europe, il movimento transnazionale fondato da Jean Thiriart. Fa parte del comitato dei garanti di Biennale Democrazia. East Journal l’ha intervistato sul tema delle radici islamiche dell’Europa, tema attuale in un continente che sempre più rifiuta il dialogo con il mondo musulmano, dentro e fuori i confini europei.
Inviato da : admin,  25 Ago 2011
continua... (12353 byte rimanenti) Stampa la notizia:   Share/Save/Bookmark

NewsAnnunci : Privatizzazione della Croce Rossa Italiana
Comunicato unitario sindacati Croce Rossa Italiana 8 luglio 2011
Inviato da : admin,  16 Lug 2011
Stampa la notizia: Privatizzazione della Croce Rossa Italiana  Share/Save/Bookmark

NewsIl quadro politico - Tutti a casa
www.lavocedellevoci.itLa situazione che vive l'Italia, pur nel declino irreversibile di Silvio Berlusconi e Umberto Bossi, e' drammatica per i cittadini che si trovano di fronte a una maggioranza che non governa e a una opposizione che non puo' governare, versando nel caos di una miriade di frammenti. Il premier, in preda all'incubo di processi per gravi delitti, accusa la giustizia di faziosita' in danno della sua parte politica. Dimenticando che il Tribunale di Milano ha inflitto condanne severe anche ad esponenti della sinistra. Il premier, abituato a dettare legge a ministri e sottosegretari, a parlamentari, a commis di stato e a direttori delle varie testate tv, non si rassegna alla indipendenza dei magistrati, che vorrebbe invece controllare, allo stesso modo con cui controlla sei televisioni. Il principale ostacolo alla sua smania di potere illimitato e' la Costituzione Repubblicana, sopravvissuta ad altri tirannelli, tra cui il presidente della Repubblica Francesco Cossiga, che ordino' l'assedio del Consiglio Superiore della Magistratura di cui contestava la legittimita'.
Inviato da : admin,  11 Lug 2011
continua... (10884 byte rimanenti) Stampa la notizia: Il quadro politico - Tutti a casa  Share/Save/Bookmark

Un altro progetto MAX s.o.s.

Crediti Powered by MAXdev